top of page
Collegio Italiano Privacy _ Logo300x300trasparente .png

Organizza in collaborazione con 

Quinto Master in D.lgs.231/2001 - Organismo di Vigilanza - Whistleblowing

collegio-periti.png
LOGO COMPLETO TRASPARENTE.png

(*) : valido per la Formazione Professionale Continua per i Dottori Commercialisti ed Esperti contabili

Il master dal taglio pratico ed operativo, ha lo scopo di consentire ai destinatari di acquisire le competenze per l’immediata applicazione della materia dettata dal D. Lgs. 231/2001 e dal D. Lgs. 24/2023.

Tale obiettivo sarà raggiunto attraverso lezioni mirate, per conoscere la materia, padroneggiarla, applicarla correttamente alla realtà organizzativa che si trova di fronte ed assumere il ruolo di Organismo di Vigilanza.

Completato il percorso, il candidato avrà una visione finalmente completa ed aggiornata della normativa D. Lgs 231/2001 e della sua applicazione pratica; avrà raggiunto competenze specifiche circa l’elaborazione, la gestione e l’applicazione del Modelli di organizzazione; saprà correttamente analizzare i flussi informativi aziendali e conoscere il suo ruolo di Organismo di Vigilanza che, quindi, potrà assumente con estrema garanzia di professionalità.

Nel master verrà dedicata un ampio modulo formativo anche allo studio dei casi pratici e alla più recente Giurisprudenza in materia, in un’ottica di aggiornamento professionale per coloro che già svolgono la loro professione in tale campo.

Completano la formazione del master anche approfondimenti specifici in tema di privacy, sicurezza sul lavoro, anticorruzione e antiriciclaggio, temi strettamente legati e connessi alla materia di cui al D.Lgs. 231/2001 e che, al contempo, arricchiranno ulteriormente l’offerta formativa, consentendo al candidato una visione di insieme completa e qualificata, tale da potersi specializzare quale consulente di impresa.

Il taglio del Master è fortemente orientato alla parte pratica ed è consigliato a chi vuole intraprendere l’attività di Consulente Anticorruzione, Consulente Whistleblowing  o  di Organismo di Vigilanza per Aziende e Pubblica Amministrazione.

223825-200.png

                    DESTINATARI DEL MASTER:

 

  • Avvocati

  • Commercialisti

  • Consulenti Privacy

  • Consulenti del lavoro

  • Imprenditori

  • Consulenti di impresa

  • Legali 

  • Responsabili della Funzione anticorruzione

  • Responsabili di uffici affari legali di società

  • Responsabili 231 di società (che però non sono Organismi di Vigilanza)

  • Componenti di Organismi di Vigilanza (che vogliano aggiornarsi o che siano alle prime esperienza)

                            PERCHE’ ISCRIVERSI:


•    Docenti del Master qualificati e con anni di esperienza nel settore
•    Indirizzo del master di impronta pratica-operativa
•    Approfondimento ed esercitazioni con casi pratici
•    Aggiornamento con recente giurisprudenza ed interventi legislativi
•    Immediata operativa in enti, aziende e società dopo la partecipazione al corso ed il superamento

      dell’esame fiale 

Number_51.png

La durata complessiva del Master è di 51 ore, suddivise in 17 moduli da 3 ore ciascuno.

Ogni settimana si svolgeranno uno/due moduli di 3 ore ciascuno, con una durata totale di 9 settimane.

College Team - Test Esame.png

L'ultima giornata si svolgeranno gli esami finali, consistenti in 30 domande a risposta multipla

College Team - Certificato.png

Al termine del corso sono previsti i Test finali, superando i quali si otterrà:

  • Il certificato del Collegio Italiano Antiriciclaggio & Anticorruzione di frequenza del Master e superamento dell'esame finale
     

  • Il diritto di iscrizione al Collegio Italiano Antiriciclaggio & Anticorruzione nelle categorie “Consulente Antiriciclaggio”, “Consulente Anticorruzione", "Organismo di Vigilanza - ODV” e "Consulente Whistleblowing"

Collegio Italiano Privacy Icona Partecip

Per assicurare un elevato standard qualitativo ciascun Corso prevede un numero massimo di 12 partecipanti.

In questo modo ne beneficerà il livello di apprendimento, in particolar modo nelle esercitazioni pratiche

Formazione interattiva a distanza

Il Master sarà erogato con la formazione a distanza attraverso una tra le più diffuse piattaforme:

Zoom Cloud Meetings è una piattaforma ideata e sviluppata per gestire videoconferenze di qualsiasi tipo.

Si adatta alla perfezione alle esigenze di chi deve realizzare meeting video.

Per installare sul proprio PC/tablet/smartphone: https://zoom.us

College Team - Zoom.png
Screenshot 2024-01-25 182206.png

Il prossimo Master in D.lgs.231/2001 e Organismo di Vigilanza inizierà mercoledì 14 febbraio 2024 e terminerà entro il 17 aprile 2024.

Le 17 lezioni di 3 ore ciascuna si svolgeranno dalle ore 14,30 alle ore 17,30 
secondo il seguente calendario:

 

  • mercoledì 14 febbraio 2024

  • lunedì 19 febbraio 2024

  • mercoledì 21 febbraio 2024

  • lunedì 26 febbraio 2024

  • mercoledì 28 febbraio 2024

  • lunedì 4 marzo 2024

  • mercoledì 6 marzo 2024

  • lunedì 11 marzo 2024

  • mercoledì 13 marzo 2024

  • lunedì 18 marzo 2024

  • mercoledì 20 marzo 2024

  • lunedì 25 marzo 2024

  • mercoledì 27 marzo 2024

  • mercoledì 3 aprile 2024

  • lunedì 8 aprile 2024

  • mercoledì 10 aprile 2024

  • mercoledì 17 aprile 2024 (inclusi Esami finali)

Costo:

€ 1.100,00 + Iva 22%

College Team - Risparmio.png

Sono previste condizioni particolari per:

College Team - Programma del corso.png

Programma del Corso:

231

D.lgs 231/2001

PRINCIPI GENERALI E CRITERI DI ATTRIBUZIONE DELLA RESPONSABILITA’ DELL’ENTE

  • Soggetti interessati

  • Concetto di interesse e vantaggio

  • Apicali e soggetti subordinati

  • Sanzioni

 

IL REATO PRESUPPOSTO

  • Principi generali

  • Focus su alcune tipologie di reato

  • Case Study: Prevenzione del reato di corruzione

 

IL MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

  • Come si costruisce: attività di risk assessment e mappatura dei rischi

  • Parte generale e parte speciale

  • Il Codice Etico

 L’ORGAMISMO DI VIGILANZA

  • Il ruolo e le Linee Guida di Confindustria

  • Nomine e struttura

  • Responsabilità civile e penale dell’OdV

  • Le funzioni di controllo ed ispettive

231 E PRIVACY

  • Sistemi di compliance a confronto

  • OdV e DPO: ruoli, competenze a confronto.

Antiriciclaggio

Whistleblowing
 

IL D.LGS. 24/2023

  • Introduzione e contesto normativo

  • Ambito soggettivo: chi sono i soggetti destinatari del D.Lgs. 24/2023

  • Ambito oggettivo: l'oggetto delle segnalazioni

  • Le caratteristiche delle segnalazioni

  • I canali di trasmissione delle segnalazioni

  • Invio delle segnalazioni in forma scritta o orale

  • Invio notifiche multi-channel (E-mail, SMS, interne al sistema)

  • Documentazione archiviata

  • La tutela da ritorsioni

  • Adempimenti, tempistiche e sanzioni

  • histleblowing e GDPR 

  • Come formare i Gestori delle Segnalazioni (Slide incluse)
     

CANALE PER LE SEGNALAZIONI: WHISTLEBLOWING ORA

  • Attivazione e gestione del Canale di Segnalazione    

  • Inserimento dei dati dell’Azienda/Ente

  • Individuazione dell’Ufficio per la gestione delle segnalazioni

  • Personalizzazione del Form per le segnalazioni

  • Individuazione e personalizzazione delle Categorie delle segnalazioni

  • Assegnazione del Gestore delle segnalazioni

  • Invio di una segnalazione             

  • Invio di un messaggio             

  • Invio di un allegato             

  • Remind scadenza attività

  • Analisi delle Statistiche

  • Gestione dei ticketing di Assistenza al Canale di Segnalazione

  • Simulazioni e prove pratiche 
     

COME VENDERE IL SERVIZIO WHISTLEBLOWING

  • Analisi dei competitors per la gestione del Canale di Segnalazione

  • Analisi dei prezzi da proporre ai Clienti

  • Come formulare l’offerta (sarà fornito un fac-simile in formato .doc da personalizzare)

  • Come redigere il contratto (sarà fornito un fac-simile in formato .doc da personalizzare)

Antiriciclaggio

  • Introduzione alla Normativa Antiriciclaggio

  • I destinatari della Normativa Antiriciclaggio

  • Gli obblighi Antiriciclaggio nella PA

  • Le autorità di controllo

  • Chi deve svolgere gli adempimenti antiriciclaggio nella Pubblica Amministrazione

  • Il responsabile antiriciclaggio e gli incaricati antiriciclaggio nella PA: gli obblighi

  • L’identificazione a distanza e l’adeguata verifica

  • La mappatura dei rischi nella PA

  • La valutazione dei rischi per la PA

  • La procedura antiriciclaggio

  • La segnalazione antiriciclaggio 

  • La formazione obbligatoria

  • Gli Indicatori di Anomalia

  • Le Sanzioni Amministrative e Penali

Sicurezza sul Lavoro

Sicurezza sul Lavoro

Il quadro normativo generale della sicurezza e salute sui luoghi di lavoro
 

  • principi giuridici comunitari e nazionali

  • cenni di storia della sicurezza

  • aspetti generali del D.Lgs 81/08: il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori

  • dalla 626 ad T.U. sulla Sicurezza, l’evoluzione e i cambiamenti radicali che ha apportato il Testo Unico, ed i suoi principi fondamentali.

  • norme tecniche e buona prassi

 

L’organigramma della sicurezza: Definizioni, obblighi e responsabilità
 

  • il datore di lavoro

  • il responsabile del servizio di prevenzione e protezione

  • i dirigenti

  • i preposti

  • il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

  • il medico competente e la sorveglianza sanitaria

  • gli addetti alle emergenze: addetto al primo soccorso ed antincendio

  • il lavoratore

Gestione e modelli organizzativi della sicurezza
 

  • i criteri e gli strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi: il DVR e il DVR PS

  • rischi interferenze e appalti art.26 D.Lgs.81/08

  • la considerazione degli infortuni mancati e delle modalità di accadimento degli stessi

  • Art. 30 D.Lgs 81/08

  • i modelli di organizzazione e gestione

  • l’art 27-septies

  • rischi specifici

  • lo stress lavoro correlato

  • lavoro a distanza

  • le sanzioni

 

La comunicazione nella sicurezza sul lavoro
 

  • contenuti dell’informazione

  • modalità, tipologie e periodicità della formazione

  • il rapport

  • la riunione periodica

  • il coinvolgimento del RSL

  • la consultazione dei lavoratori

Privacy

Privacy
 

  • Introduzione alla Normativa Privacy

  • Il Regolamento Europeo 2016/679

  • Decreto di Armonizzazione (D.lgs. 101/2018)

  • Le linee guida del Garante della Privacy

  • I Tipi di Dati e relativi Trattamenti

  • Le figure coinvolte nella Gestione Privacy

  • I Diritti dell’Interessato

  • I Doveri del Titolare, del Responsabile e dei Soggetti Autorizzati

  • Le Informazioni sul trattamento dei dati personali

  • Il Consenso

  • I Rischi del Trattamento informatico e cartaceo

  • Le lettere di nomina

  • Le Misure adeguate di Sicurezza nei trattamenti Informatici e cartacei

  • Gli adempimenti periodici

  • Il Registro del trattamento dei dati

  • Videosorveglianza e relative problematiche di gestione a norma

  • Wi-Fi e Privacy

  • E-Mail e Privacy

  • Mettere a norma Privacy un Sito Internet

  • Campagne di Marketing e relativa gestione a norma

  • La figura del Data Protection Officer (DPO)

  • I compiti del DPO

  • Vigilanza del DPO sull’osservanza del Regolamento

  • Il ruolo del DPO nella valutazione di impatto sulla protezione dei dati

  • DPO: Cooperazione con l’Autorità di controllo e funzione di punto di contatto

  • Approccio del DPO basato sul rischio

  • l ruolo del DPO nella tenuta del Registro delle attività del trattamento

  • Capacità comunicative, di analisi e di autogestione del DPO

  • Sviluppo dei piani di risk management per identificare le necessarie azioni preventive

  • Sistema sanzionatorio e rapporti con l’Authority

  • Trasferimenti di dati personali verso paesi terzi

  • L'Analisi dei Rischi

  • Valutazione d'impatto sulla protezione dei dati (DPIA)

  • Le Sanzioni Amministrative e Penali

  • Smart Working e protezione dei dati personali

  • Covid-19 e Privacy

bottom of page